Montebuono ricorda Sant’Antonio Abate

Da sabato 16 a lunedì 18 gennaio Montebuono ricorda l’Abate famoso protettore di tutte le specie animalie protettore dei salumieri e dei macellai per ciò che questi mestieri hanno a che fare con gli animali da allevamento. Sabato ci sarà una processione,  la statua del Santo sarà trasferita dalla Chiesa di Sant’Angelo alla Parrocchiale dell’Assunta dove sarà celebrata una solenne funzione religiosa. Domenica mattina ci sarà una concelebrazione particolare con la comunione degli uomini, prima di andare in processione nel piazzale cittadino dove saranno benedetti gli animali ed i mezzi agricoli, ci sarà anche un suggestivo scoppio di mortaretti e una importante marcia della banda locale: Filarmonica Giuseppe Verdi, con sosta nella mattinata nella piazza centrale, diretta dal Maestro Luca Pacifici. Il comitato dei festeggiamenti, distribuiranno ai presenti le classiche ciambelle all’anice cucinate con genuino olio dop della Sabina. I festeggiamenti si chiuderanno lunedì con il ritorno della statua di Sant’Antonio e del suo maialino nella Chiesa di Sant’Angelo con una suggestiva quanto piacevole procerssione

Twitter Digg Delicious Stumbleupon Technorati Facebook Email

Una Risposta a “Montebuono ricorda Sant’Antonio Abate”

  1. Complimenti per l’organizzazione della festa. Potrei avere la vera ricetta delle ciambelle all’anice? Ne ho realizzata una trovata in rete ma non era quella giusta, le ciambelle non avevano la giusta consistenza.
    Grazie

Lascia un Commento